facebooktwittergoogle_pluspinterest

Leggi lo Statuto

L’Associazione intende operare nell’ambito del TURISMO e della CULTURA ACCESSIBILE al fine di essere di supporto ad enti, società, associazioni ed istituzioni, sia pubbliche che private, che operano nel settore del turismo, con l’obiettivo di:

  • creare, sviluppare o valorizzare la cultura dell’accessibilità
  • promuovere l’accessibilità, ossia l’assenza di barriere architettoniche, culturali e sensoriali, è la condizione indispensabile per consentire la fruizione degli spazi e beni da parte di tutte le persone, indipendentemente dalle condizioni personali, sociali, economiche e di qualsiasi altra natura che possano limitare tale fruizione;
  • promuovere lo sviluppo del turismo culturale accessibile di qualità, sostenibile e responsabile e la definizione delle strategie operative necessarie per il raggiungimento di tale finalità, attraverso la promozione di iniziative ed attività orientate a sviluppare una maggior accessibilità alle risorse turistiche, culturali, religiose, naturalistiche, termali, ed alle strutture riabilitative e sportive del territorio della regione Sicilia;
  • promuovere e sviluppare l’accessibilità turistica, in particolar modo urbana, marittima e balneare per la riduzione e l’eliminazione delle barriere architettoniche;
  • promuovere e sviluppare un’alimentazione accessibile e sostenibile;
  • promuovere e sviluppare sistemi di trasporto accessibili;
  • promuovere e sviluppare reti di comunicazione accessibili;
  • promuovere e sviluppare attività lavorative accessibili;
  • garantire una fruizione senza discontinuità ed ottimizzarne l’utilizzabilità da parte di tutti attraverso il collegamento tra strutture di accoglienza, strutture ricettive, servizi di trasporto, istituti formativi, rete del circuito museale, delle offerte culturali, delle risorse naturali e dello svago;
  • accrescere la qualità dei servizi rivolti a persone con esigenze speciali (persone con problemi temporanei o permanenti di mobilità e/o percezione o comunicazioni ridotte) al fine di garantire sempre maggiori possibilità di partecipazione all’esperienza della visita e del viaggio, dell’incontro con nuove realtà, dello svago e dell’intrattenimento quale esperienza umana integrale irrinunciabile per l’accrescimento culturale, psicologico e sociale dell’individuo;
  • provvedere all’integrazione di competenze e professionalità diverse, con lo scopo di contribuire alla determinazione di un’ offerta di servizi turistici e prodotti finali di settore più flessibili, di qualità e competitivi, adatti a quelle fasce d’utenza – sempre crescenti – i cui bisogni speciali e le cui necessità di maggior fruizione non risultano ancora recepite adeguatamente dagli operatori del sistema turistico e dal contesto sociale;
  • promuovere iniziative promozionali e\o pubblicitarie anche mediante la realizzazione di studi ed indagini di mercato, la partecipazione a fiere nazionali ed internazionali, borse del turismo, workshop e roadshow del settore, la pubblicazione di materiale informativo e pubblicitario;
  • elaborare e svolgere attività conoscitive e promozionali dell’offerta turistica, sia in Italia che all’estero, in forma di servizi di incoming (accoglienza di turisti sul territorio di intervento);
  • creare pari opportunità nella fruizione dei servizi;
  • beneficenza, istruzione, formazione, sport dilettantistico;
  • tutela, promozione e valorizzazione delle cose d’interesse artistico e storico di cui alla legge 1 giugno 1939, n. 1089, ivi comprese le biblioteche e i beni di cui al D.Lgs. 42 del 2004;
  • tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente, con esclusione dell’attività, esercitata abitualmente, di raccolta e riciclaggio dei rifiuti urbani, speciali e pericolosi di cui all’articolo 7 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22;
  • promozione della cultura e dell’arte;