facebooktwittergoogle_pluspinterest

Il turismo accessibile mette in primo piano la persona e le sue esigenze, mette in gioco il territorio e il “sistema” turistico nel suo complesso, costituito non solo dalle strutture ricettive e di ristorazione ma anche da tutti i soggetti erogatori di servizi.

Questo settore del turismo coinvolge diverse tipologie di utenti con esigenze speciali: le famiglie con bambini, gli anziani, le persone con disabilità e con bisogni alimentari particolari ed è in grado di garantire ritorni economici e di immagine complessiva ben superiori ad altri segmenti di mercato.

L’obiettivo strategico perseguito dall’Associazione “Sicilia Turismo per Tutti” è la realizzazione del progetto “Sviluppo del Turismo per Tutti”, cioè creare le condizioni per lo sviluppo del turismo accessibile in Sicilia, incrementando la capacità di attrarre flussi di turisti con bisogni speciali e di accoglierli con una qualità ed un livello dei servizi in grado accrescere il loro grado di soddisfazione e la loro fidelizzazione verso le strutture ricettive della Sicilia, migliorando l’immagine complessiva del sistema turistico-ricettivo della Sicilia, qualificandolo come “accessibile”.

Per quanto concerne gli obiettivi operativi del progetto, essi possono essere così sintetizzati:

accrescere la cultura dell’ospitalità di tutti gli operatori turistici della Sicilia verso le persone con esigenze specifiche e particolari, promovendo atteggiamenti, propensioni, comportamenti, stili di gestione dell’impresa in grado di soddisfare tali esigenze;

incentivare le strutture ricettive ad apportare investimenti per soddisfare le specifiche necessità di ospitalità, consentendo loro di accedere alle agevolazioni prevista dal “Decreto Art Bonus” (L. 106/14);

creare sinergie fra amministrazioni pubbliche e soggetti privati per rendere più accessibile l’offerta turistica;

diversificare le attività turistiche e prolungare la stagionalità, valorizzando strutture, località, prodotti turistici in periodi dell’anno non congestionati e a prezzi adeguati;

sviluppare concrete possibilità di collaborazione fra il settore turistico e quello socio-sanitario, sviluppando servizi e iniziative a servizio della collettività.

Il progetto si articola in quattro linee di intervento:

1) Attività di analisi e monitoraggio: prevede azioni di diffusione delle informazioni, formazione di competenze negli operatori e sensibilizzazione degli attori, pubblici e privati, più rilevanti per il turismo regionale;

2) Infrastrutture e mobilità sostenibile: comprende azioni di intervento “strutturale” per l’accessibilità;

3) Innovazione nei servizi e nell’accessibilità: favorisce l’utilizzo delle nuove tecnologie e della “rete” per una migliore fruizione ed individuazione dei diversi servizi che possono interessare il turista con bisogni speciali;

4) Iniziative di promozione e comunicazione: riguarda lo sviluppo di azioni promozionali e comunicative sul mercato nazionale ed internazionale.